"Lucio Dalla, guida all'ascolto" - Facce di Miti 3

Il Nocciolo intervista Pier Dragone, voce e chitarra della band "E Dall". Aspettando il concerto di domani sera ad Andria.

Nasce a Matera e vive a Grumo Appula dove sin dall’età di dodici anni si appassiona alla chitarra e al canto.

Negli anni Novanta si avvicina al mondo del teatro e lavora per la compagnia “AdA Teatro” per quasi cinque anni come compositore delle colonne sonore e commediografo.

Nel 2009, raccogliendo le proprie esperienze musicali e di vita, frammenti scritti e composti nel tempo, inizia il lavoro che lo condurrà a produrre il suo primo album dal titolo “Dalla parte sbagliata” nel giugno del 2011.

Nell'estate dello stesso anno inizia il "Dalla parte sbagliata Tour" per promuovere l'omonimo album sia in Puglia che a Bologna e a Parigi.

Pier Dragone è anche vincitore del "Locus Talent 2012" con il brano "La mia paura".


Come nasce il progetto "E Dall"?
Il progetto nasce nell'aprile del 2009 da un'idea del chitarrista barese Gianni Quadrelli, con la partecipazione di Antonello Nitti al basso acustico.  L'idea artistica è quella di reinterpretare le più intense composizioni del noto cantautore bolognese Lucio Dalla, prese per la gran parte dal suo repertorio cantautorale (1972-1993). 
Come si sviluppa lo spettacolo?
Il lavoro creativo consiste nello spogliare i brani del contesto musicale di partenza e nel ripensarle attraverso connotazioni diverse legate ai nostri gusti musicali. È così che elementi di bossa nova, jazz e reggae, si mescolano tra loro e danno una veste originale ad armonie, melodie e testi, composti da una delle massime personalità artistiche del XX secolo.
Qual è la caratteristica della performance?
Oltre alle canzoni, proponiamo la "guida all'ascolto" che consiste in una serie di interventi fra un brano e l'altro, molto didascalici, in cui narriamo la vita e la carriera di Lucio Dalla con un taglio ironico, a tratti forse comico.
Siamo impazienti di vedervi all'opera domani sera ad Andria. Non è la prima volta vero?
Andria è una città dove abbiamo già suonato e che ci ha accolto con tanto calore. Ci torniamo con grande piacere perché siamo certi che ci sarà da divertirsi!