"In stanza col Nocciolo" - Che spettacolo la beneficenza

Si è svolta ieri la rappresentazione teatrale a scopo benefico a favore della casa di accoglienza "Santa Maria Goretti" di Andria


In stanza col Nocciolo


Ieri sera, 
nel cortile della casa di accoglienza di Andria, è andato in scena lo spettacolo teatrale a scopo benefico "Nel mare ci sono i coccodrilli", interpretato dall'attore barese Christian Di Domenico.

Facciamo un passo indietro e spieghiamo nei dettagli in cosa consiste il progetto "In stanza col Nocciolo". 

In quasi quattro anni di attività il Nocciolo si è cimentato in numerose iniziative a sfondo sociale e culturale che hanno alimentato un piccolo fondo cassa che ci siamo presi l'onere e l'onore di decidere di destinare a un progetto a sfondo sociale benefico. 

Abbiamo chiesto a Don Geremia Acri cosa potesse fare il Nocciolo per aiutare la Casa di Accoglienza "Santa Maria Goretti" di Andria, che lui stesso dirige coadiuvato da instancabili volontari. 

Ci siamo resi conto che con le poche centinaia di euro a nostra disposizione potevamo fare ben poco per una struttura che offre un pasto caldo, sacchetti viveri, pannolini, omogeneizzati e svariati servizi tra i quali indumenti, doccia, lavanderia, assistenza medica e legale, a centinaia di persone ogni giorno dell'anno.

Ma una cosa crediamo di poterla fare, vorremmo acquistare i mobili necessari a riarredare due stanze, che ospitano in tutto quattro persone in grave difficoltà fisica e non solo.

Abbiamo così deciso di organizzare uno spettacolo teatrale sul tema dell'immigrazione, facendoci carico di tutte le spese e con la speranza di raccogliere abbastanza offerte da poter raggiungere il nostro obiettivo. 

Ci teniamo a ringraziare tutti i partecipanti che hanno contribuito generosamente a mettere insieme 315 euro a cui aggiungeremo il necessario per poter arredare in modo decoroso almeno una delle due stanze. 

Ringraziamo anche l'artista Christian Di Domenico, che ha rinunciato a buona parte del suo cachet, ma che ha comunque percepito il giusto compenso, doveroso per chi vive di arte e cultura che riteniamo motori essenziali della società e che da sempre il Nocciolo nel suo piccolo cerca di alimentare.

Ora non ci resta che impegnarci ancor di più per completare il progetto, ma siamo sicuri che non ci lascerete soli e ci supporterete nella prossima iniziativa che speriamo avrà un seguito ancora maggiore. 

Continuate a seguirci e se possibile anche a partecipare attivamente per la buona riuscita di questo progetto e di quelli futuri. 


Uno più uno fa tutto... quando i due si vogliono bene. 

Qui alcuni scatti della serata: